Medicina e diritto penale

Stefano Canestrari, Fausto Giunta, Roberto Guerrini e Tullio Padovani

Curatela (2009)

I contributi che danno vita a questo volume mostrano la varietà e la diversità delle opinioni rinvenibili nella vastissima letteratura – e, sotto alcuni profili, nella stessa giurisprudenza di legittimità – sul tema del diritto penale della medicina. Questa ricchezza di orientamenti non si riscontra solo in relazione alle problematiche che più direttamente confinano con i tormentati territori della bioetica, ma interessa il fenomeno più generale, e anch’esso controverso, della responsabilità professionale del medico. Gran parte delle riflessioni raccolte in questo volume sono state sviluppate dapprima negli incontri che hanno scandito, negli anni 2006-2007, la ricerca, finanziata dal Ministero dell’Università e della Ricerca, dal titolo Le nuove frontiere del diritto penale della medicina, condotta dalle Università di Bologna, Firenze, Pisa (Scuola Superiore Sant’Anna) e Siena. Altri contributi si sono aggiunti strada facendo, dando vita a una miscellanea di studi ampia e ricca, il cui obiettivo prioritario non è quello di una lettura sistematica della materia (forse al momento prematura, stante l’incessante divenire giurisprudenziale), ma l’approfondimento di alcuni suoi profili problematici.

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici). Cookie policy