La responsabilità penale del medico tra colpa generica e colpa specifica

Dario Micheletti

Relazione

È il testo, rivisto e ampliato della relazione tenuta al corso La responsabilità colposa nell’ambito delle attività sanitarie, organizzato dalla Scuola Superiore della Magistratura, il 19 novembre 2018, a Castel Pulci.
Il lavoro è dedicato a Giovanni Flora per il suo 70° compleanno.

SOMMARIO   1. Gli sviluppi della concezione normativa della colpa medica nella giurisprudenza di legittimità. — 2. Le principali acquisizioni giurisprudenziali e i progressi ancora da compiere. — 2.1. La coincidenza del fatto illecito colposo alla violazione cautelare. — 2.2. Le implicazioni derivanti dal carattere modale della regola cautelare. — 2.3. L’indisponibilità della regola cautelare da parte del giudice e la tipicità colposa fondata sugli usi cautelari. — 3 Il debutto della “regola di condotta” nella legislazione sulla colpa medica. — 4 La “natura” della colpa medica dopo la riforma. — 4.1. La distinzione tra colpa generica e colpa specifica e il loro rapporto di alterità. — 4.2. La natura specifica della colpa medica ai sensi dell’art. 5 l. 24/2017. — 5 L’Anlass, e il prossimo futuro del diritto penale della medicina. — 5.1. La conoscenza dell’Anlass e la misura soggettiva della colpa normativamente intesa. — 5.2. Anlass e colpa medica. — 6. La colpa generica residuale del medico: «specificità del caso concreto» e diagnosi differenziale. — 6.1. Colpa generica integratrice (legittima) versus colpa generica derogatrice (illegittima). — 6.2. Peculiarità dell’Anlass e «specificità del caso concreto». — 6.3. La colposità dell’omessa diagnosi differenziale: limiti e casistica.

Il contributo è la versione ampliata dell’omonimo lavoro in corso di pubblicazione nel prossimo volume di Criminalia ed è soggetto ai Criteri di peer review ed alle esclusioni dal sistema di valutazione della Rivista.