La “crisi” nascosta ai creditori: il mondo all’incontrario. I riflessi penali delle moratorie societarie del D.L. liquidità n. 23/2020

Fabio Di Vizio

Articolo

SOMMARIO   1. Brevi premesse. — 1.1. Il mondo all’incontrario. — 1.2. Dove eravamo rimasti: dall’attesa del codice della crisi di impresa e dell’insolvenza al decreto liquidità. — 1.3. L’obiettivo della ricerca e il punto fermo: le fattispecie penal—fallimentari restano temporaneamente incise, ma non definitivamente travolte dal D.L. liquidità. — 2. La crisi del capitale sociale e le fattispecie penal-fallimentari. — 2.1. Le previsioni del D.L. liquidità sui doveri funzionali a rimediare alla crisi di capitale e le ragioni delle ―sospensioni‖ e delle ―deroghe‖. — 2.2. Le ragioni delle regole sospese. — 2.3. Le deroghe già conosciute e quelle attese. — 2.4. Gli effetti penali temporanei. — 2.4.1. In linea generale. — 2.4.2. La bancarotta da operazioni dolose. — 2.4.2.1. Nozioni generali. — 2.4.2.2. Operazioni dolose e doveri ex art. 2446—2447, 2482 bis e 2482 ter c.c. — 2.4.2.3. Operazioni dolose e D.L. liquidità. — 2.4.3. La bancarotta ex art. 224, comma 1, n. 2 L.fall. — 2.4.3.1. Nozioni generali. — 2.4.3.2. Inosservanza degli obblighi imposti dalla legge generativi di dissesto e doveri ex art. 2446—2447, 2482 bis e 2482 ter c.c. — 2.4.2.3. Inosservanza degli obblighi imposti dalla legge generativa di dissesto e D.L. liquidità. — 2.4.4. La bancarotta ex art. 224, comma 1, 217, comma 1, n. 4 L.fall. — 2.4.4.1. Nozioni generali. — 2.4.4.2. Ritardata richiesta di fallimento ex art. 217, comma 1, n. 4 L. fall. e doveri previsti dagli art. 2446-2447, 2482 bis e 2482 ter c.c. — 2.4.4.3. Il D.L. liquidità ed il reato ex art. 217, comma 1, n. 4 L. fall. — 3. Il rimborso dei finanziamenti soci e infragruppo realizzati in condizioni di incongruità del capitale e le fattispecie penali-fallimentari. — 3.1. La previsione del D.L. liquidità e le ragioni delle ―sospensioni‖ e delle ―deroghe‖. — 3.2. Le ragioni delle regole sospese e la distinzione tra versamenti in conto capitale e finanziamenti a titolo di mutuo. — 3.3. Le deroghe in vigore e quelle attese. — 3.4. Gli effetti penali temporanei. — 3.4.1 Le bancarotte per distrazione e preferenziali. — 3.4.2 Il D.L. ed il rimborso dei finanziamenti soci quali possibili pagamenti preferenziali. — 4. La continuità aziendale nelle valorizzazione degli attivi. — 4.1. La presunzione del decreto liquidità. — 4.2. Le ricadute sulla trasparenza dei bilanci e sulle fattispecie penali. — 5. Brevi conclusioni.

Il lavoro è già stato pubblicato sulla rivista Ars iuris il 28 aprile 2020.