Il “nuovo” volto delle norme penali a tutela del sentimento religioso nella cornice dei così detti “reati di opinione”

Angelo Licastro

Articolo

Il contributo è destinato alla pubblicazione nella raccolta degli Studi in onore di Antonio Ruggeri.

SOMMARIO   1. Gli approdi normativi nella tutela contro le offese al sentimento religioso. – 2. I persistenti dubbi di compatibilità con la libertà di espressione e con il principio di legalità in materia penale. – 3. La centralità del nesso strumentale tra il vilipendio di persone o di cose e l’offesa alla confessione religiosa. – 4. Il bene giuridico protetto e la questione dell’ammissibilità della protezione dei fatti di sentimento legati alla sfera religiosa. – 5. Il permanente ricorso allo strumento penale tra (dubbia) adeguatezza della sanzione e carattere (prevalentemente) simbolico della repressione.

Il contributo è già pubblicato nella rivista Stato, Chiese e pluralismo confessionale.

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici). Cookie policy